Dai dati sulle assunzioni in ruolo ATA per l’a.s. 2021/22 forniti in queste ore dal Ministero dell’Istruzione si evince che i ruoli effettivamente attributi sono stati in totale 10.729, mentre quelli autorizzati dal Mef erano in tutto 12.193. Di fatto sono rimasti scoperti 1.464 posti. Il conferimento di questi posti avverrà tramite supplenze.

I risultati pubblicati dal MI sulle assunzioni in ruolo ATA a.s. 2021/22

Il sindacato FLC CGIL ha chiesto un immediato piano straordinario di assunzioni sui posti del Personale ATA attraverso un provvedimento d’urgenza. Tale atto dovrebbe provvedere ad assumere i facenti funzione nei ruoli di Dsga.

Lo stesso sindacato, attraverso un suo articolo uscito in queste ore ha dichiarato che “i posti effettivamente assegnati sono meno della metà dei posti realmente disponibili in organico di diritto“. Alla luce di questa tesi, rimangono da coprire in totale 15.924 posti, ovvero più del 50% delle attuali disponibilità di posti in organico di diritto.

Ecco dunque la tabella suddivisa per regioni della ripartizione effettiva dei posti di personale ATA assegnati a ruolo:

REGIONE IMMISSIONI IN RUOLO AUTORIZZATE IMMISSIONI IN RUOLO EFFETTIVE POSTI DI RUOLO RESIDUI NON ATTRIBUITI
Abruzzo 284 256 28
Basilicata 106 106 0
Calabria 251 182 69
Campania 759 693 66
Emilia Romagna 1.200 1.071 129
Friuli Venezia Giulia 249 232 17
Lazio 1.199 1.059 140
Liguria 327 301 26
Lombardia 2.383 2.147 236
Marche 380 373 7
Molise 75 70 5
Piemonte 928 849 79
Puglia 604 507 97
Sardegna 454 376 78
Sicilia 791 660 131
Toscana 906 856 50
Umbria 204 194 10
Veneto 1.093 797 296
Totale 12.193 10.729 1.464

Relativamente ai ruoli di DSGA, su un totale di 2.272 posti disponibili sono stati immessi in ruolo 958 unità. Dunque, rimangono da assegnare agli assistenti amministrativi coi gli incarichi di facenti funzione 1.224 posti.

Si ribadisce infine che su questo comparto della scuola pubblica permangono tante criticità in alcune province complice l’assenza di personale disponibile a supplire il assente.

A tal proposito FLC CGIL propone al governo, a proposito dei posti scoperti da DSGA, un ‘provvedimento a carattere straordinario per gli Assistenti amministrativi facenti funzione senza titolo specificocon più di 3 anni di esperienza, dal momento che i fatti hanno dimostrato come l’Amministrazione non possa fare a meno del lavoro di questi colleghi’.