E’ iniziato ufficialmente il confronto tra i sindacati e il MiM per recepire nel contratto sulla mobilità le novità del CCNL 2019-2021. Si lavorerà sull’ampliamento delle deroghe al fine di consentire la partecipazione ad una platea più ampia di unità lavorative. Il secondo incontro è stato aggiornato a domani 21 febbraio 2024.

Il primo incontro tra i sindacati e il MiM sulla mobilità scuola 2024/25: i temi e gli obiettivi del tavolo di confronto

La Direzione generale per il personale scolastico del MIM ha partecipato all’incontro con i sindacati firmatari del CCNL 2019-2021 oggi pomeriggio (giovedì 20 febbraio 2024). Si è discusso circa le modifiche del CCNI mobilità 2022-2025 influenzate certamente dalle recenti normative e accordi contrattuali.

Pur non essendo prevista una revisione completa, il CCNI rimarrà il punto di riferimento per le procedure dell’anno scolastico 2024/2025. Tuttavia, è importante recepire gli aggiornamenti derivanti dal contratto nazionale ratificato lo scorso 18 gennaio per garantire la corretta presentazione delle domande di mobilità.

Mobilità 2024/25: diritti dei genitori e Caregivers e ampliamento dei beneficiari

Un focus particolare sarà sui diritti dei genitori e caregivers (articolo 34 comma 8 del CCNL 2019-2021), assicurando loro l’accesso alla mobilità in deroga ai limiti di permanenza.

L’amministrazione proporrà un’integrazione al CCNI specifica per i docenti e i DSGA selezionati tramite concorsi, in linea con le richieste e in accordo con il CCNL. La discussione è stata costruttiva ed ha evidenziato un forte interesse ad estendere il numero di beneficiari per la presentazione delle domande.

Calendario dei prossimi incontri per chiudere le trattative

Il prossimo appuntamento è fissato per la mattinata di domani, mercoledì 21 febbraio, con l’obiettivo di redigere una bozza definitiva del testo, così da potere concludere positivamente le trattative.

LEGGI ANCHE

Segui i canali social di Scuolalink.it

Categorized in: