Convocazioni supplenze AS 2023/24 – Quest’anno alcune fonti sindacali (indiscrezioni ancora da confermare) hanno ipotizzato che il Ministero dell’Istruzione e del Merito avrebbe deciso di anticipare le date delle convocazioni dei docenti precari per il conferimento delle supplenze annuali, fissando una data (anch’essa non confermata) a partire da domani lunedì 21 agosto 2023.

Convocazioni supplenze precari a.s. 2023/24: ipotesi 21 agosto 2023 per le operazioni di nomina in molti comuni d’Italia

Le procedure di convocazioni, solitamente, hanno avuto inizio e si sono svolte durante i primi giorni di settembre. A volte addirittura le operazioni di assegnazione delle supplenze si sono abbondantemente protratte sino ad ottobre. Questa situazione, negli anni passati, ha comportato per le scuole pubbliche statali parecchi problemi per via dell’organizzazione didattica.

Con la scelta condivisibile di anticipare le convocazioni dei docenti precari da parte del MIM si ridurranno quasi certamente tutte quelle criticità prima descritte; non solo, ma i nuovi aspiranti docenti potranno avere tutto il tempo necessario per poter prendere servizio a partire dal primo settembre 2023 in piena tranquillità.

Come controllare se si è tra i docenti precari convocati

Come sappiamo ogni aspirante docente riceverà una e-mail di convocazione da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito in cui troverà alcune informazioni, tra queste:

  • L’Istituzione scolastica richiedente;
  • La tipologia di posto e la classe di concorso ricercata;
  • Il numero di ore da prestare;
  • Il periodo di supplenza (per le supplenze annuali solitamente al 30/06 o al 31/08);
  • L’indirizzo della sede di convocazione;
  • La data e l’ora di convocazione.

Tuttavia, si consiglia ai docenti interessati di monitorare costantemente il sito ufficiale dell’AT della propria provincia, visto che gli avvisi di convocazione saranno pubblicati lì, sempre in tempo reale.

Per quanto riguarda i turni di nomina, gli stessi potrebbero essere molteplici. In ogni caso le sigle sindacali di categoria hanno previsto che circa il 70% dei posti disponibili per le supplenze annuali verranno assegnati già a partire dal primo blocco di convocazioni.

L’aspirante supplenze potrà partecipare, infine, ad un solo turno di nomine ottenendo l’incarico secondo il proprio punteggio determinato dall’ordine di posizione occupato nelle differenti graduatorie.