E’ stata ripresa stamane la tematica sul rinnovo del CCNL Scuola durante l’incontro tra l’ARAN e i sindacati di categoria. Il precedente incontro si era svolto, è bene ricordarlo, lo scorso 17 maggio. All’ordine del giorno le sanzioni disciplinari dei docenti e del Personale ATA. Il prossimo appuntamento è stato fissato giorno 14 settembre 2022.

Rinnovo CCNL Scuola, si riparte con le sanzioni disciplinari (docenti e ATA)

Si è trattato a tutti gli effetti di una ripresa dei lavori interrotti a maggio e comunque prima della pausa estiva. Il tavolo della trattativa si è svolto presso la sede ufficiale dell’ARAN per fissare i ‘paletti’ di una trattativa serrata ed importante per il mondo della scuola.

L’argomento principale dei lavori ha riguardato gli articoli della bozza del nuovo contratto relativi alle sanzioni disciplinari di tutto il personale scolastico, sia docente che ATA.

A tal proposito, il sindacato Cisl Scuola ha esortato l’ARAN a predisporre in anticipo un quadro economico dettagliato circa le risorse stanziate dalla Legge di Bilancio (L.234/2021), con le eventuali integrazioni predisposte a seguito dell’atto di indirizzo, da parte del Ministro dell’Istruzione.

Le richieste dei sindacati: ‘utile acquisire le risorse disponibili’

Risulterebbe indispensabile inoltre una puntuale ricognizione “delle risorse rese disponibili da eventuali economie realizzate in riferimento ad alcuni istituti contrattuali”, riferite – precisa la CISL Scuola – alle posizioni economiche.

In riferimento all’oggetto della discussione, ovvero alle sanzioni disciplinari, l’ARAN ha proposto ai sindacati presenti una bozza contrattuale che prevede un impianto sanzionatorio identico a quello già previsto per il personale ATA. Ovviamente, si tratterebbe di intervenire sul testo per apportare le adeguate modifiche derivanti dalle peculiarità insite al profilo professionale dei docenti.

La maggior parte dei sindacati scuola, con in testa la Cisl, ha sottolineato come sia importante snellire la parte del testo del nuovo contratto relativa al personale ATA, cercando di mitigare quanto più possibile tutto l’impianto sanzionatorio.

Rinnovo CCNL Scuola, i sindacati: ‘Occorre richiamare nel testo contrattuale le attuali norme del T.U. dell’Istruzione’

In relazione alle sanzioni ai docenti, secondo la CISL Scuola, il testo presentato dall’ARAN non terrebbe in debita considerazione l’art. 492 e seguenti del T.U. dell’Istruzione, il quale, come risaputo, già definisce una disciplina sanzionatoria per tale profilo professionale. Si tratterebbe quindi di apportare una modifica, richiamando l’articolo su menzionato e le norme attualmente vigenti.

Non solo, ma il testo contrattuale dovrebbe anche salvaguardare e garantire la libertà di insegnamento, senza irrigidire ulteriormente quanto già previsto dalle norme di legge. Per tale ragione l’ARAN, a fine seduta, si è riservata di effettuare i dovuti approfondimenti.

La data del prossimo incontro

Il prossimo appuntamento è stato fissato il prossimo mercoledì, 14 settembre 2022, alle ore 10.30; si discuterà sul rinnovo dei profili professionali del personale ATA.