Oggi, 28 giugno 2022, si è svolto l’incontro già in programma riguardante la trattativa per il rinnovo del contratto 2019/21 per il Comparto dell’Istruzione e della Ricerca. Di seguito il calendario dei prossimi appuntamenti e i temi trattati durante il confronto.

Calendario prossimi incontri sul rinnovo del contratto scuola 2019/21

Partiamo dunque dalle date stabilite per i prossimi confronti programmatici. Il prossimo incontro, dedicato nello specifico al Personale ATA, si svolgerà il prossimo 6 luglio; il 12 luglio toccherà al comparto dell’Università; il 19 luglio al comparto della Ricerca; infine, il 26 luglio la contrattazione riguarderà il personale AFAM.  

Il mese di luglio sarà dunque un mese caldo anche dal punto di vista delle trattative serrate per arrivare ad inizio del nuovo anno scolastico al fatidico rinnovo del contratto collettivo. Durante i successivi incontri si discuteranno diverse tematiche: tra queste, il lavoro agile (lo smart working) che inciderà su quasi tutti i settori specifici, tranne che per quello della ricerca.

Le tematiche in discussione con l’Aran e le proposte della FLC CGIL

Durante l’incontro di oggi sono state avanzate da parte della FLC CGIL alcune interessanti proposte circa il confronto su tutti i punti della parte generale del contratto. Lo stesso sindacato ha inviato nelle settimane scorse all’Aran delle proposte emendative al testo in discussione. Tra queste “l’interpretazione autentica degli accordi e della loro validità e quello del sistema premiale in vigore solo da parte del personale del nostro comparto”, sottolinea la FLC CGIL.

All’interno del comunicato stampa dalla FLC CGIL, pubblicato poche ore fa, proprio nelle stesse ore della conversione del Decreto 36/22 alla Camera, si auspica che la trattativa possa finalmente entrare nel vivo e, soprattutto, “nel merito delle proposte sindacali, avviando un percorso che porti alla soluzione delle tante questioni aperte riguardanti la condizione lavorativa dei nostri settori”.

Rinnovo contratto Scuola 2019/21: necessarie adeguate risorse per la retribuzione del personale

Per la FLC CGIL diventa necessario e indispensabile, ai fini del proseguimento delle trattative con l’Aran, il reperimento delle adeguate risorse, utili alle retribuzioni del personale, rispetto a quelle già stanziate e ritenute, purtroppo, ancora assolutamente insufficienti per il comparto Istruzione e Ricerca.