L’ARAN ha recentemente pubblicato un documento aggiornato, fondamentale per chi opera nel settore pubblico, che riguarda le norme sui distacchi, le aspettative e i permessi sindacali.

Il documento è inerente le ultime modifiche apportate alle disposizioni contrattuali del CCNQ del 4 dicembre 2017, nonché le regole aggiornate per la distribuzione dei permessi sindacali tra le associazioni rappresentative per il triennio 2022-2024, con l’ultima revisione datata 30 novembre 2023.

Distacchi, aspettative e permessi sindacali: l’obiettivo del documento ARAN

L’obiettivo principale di questa pubblicazione è quello di facilitare l’accesso e la comprensione delle regolamentazioni attuali riguardanti le tematiche sindacali, con un focus particolare sui diritti relativi a distacchi e permessi sindacali.

Il testo è destinato a diventare un riferimento imprescindibile per dipendenti e dirigenti pubblici, definiti nell’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001, e operanti nelle amministrazioni pubbliche indicate all’articolo 1, comma 2, dello stesso decreto.

La sua applicabilità si estende ai lavoratori coinvolti nei settori della contrattazione collettiva nazionale e delle aree di dirigenza autonome, inclusi quelli del settore scolastico.

ARAN, accessibilità e importanza del documento scaricabile

Per garantire una facile accessibilità e diffusione delle informazioni, il documento è disponibile per il download. Questo aggiornamento rappresenta una risorsa indispensabile per chi cerca di navigare le complessità delle normative sindacali nel settore pubblico italiano.

Scarica ora il documento aggiornato dell’ARAN per rimanere informato sulle ultime disposizioni in materia di distacchi, aspettative e permessi sindacali.

Allegato

CCNQ 4 12 2017 e smi coordinato con CCNQ 30 11 2023.pdf

LEGGI ANCHE

Segui i canali social di Scuolalink.it