Con l’arrivo imminente del pagamento delle pensioni di Aprile, è importante essere informati sulle deduzioni e sulle possibili trattenute. Dal 2 Aprile in arrivo i primi assegni pensionistici.

Pensioni Aprile 2024, già possibile l’accesso alla busta paga pensionistica online

Il 2 Aprile, primo giorno utile del mese, è fissato l’accredito degli assegni pensionistici, lievemente posticipato rispetto alla normale tempistica a causa della coincidenza con il lunedì di Pasquetta.

I pensionati possono già accedere alla propria busta paga pensionistica online, un servizio utile per verificare l’importo mensile erogato dall’INPS e comprendere le variazioni dell’importo.

Aggiustamenti fiscali e debiti con l’Inps: conguagli e prestazioni non soggette a tassazione

L’INPS ha effettuato un ricalcolo delle tasse sulle pensioni alla fine del 2023, basato sull’ammontare totale delle prestazioni pensionistiche. Chi ha accumulato debiti con l’INPS vedrà continuare le trattenute, che potrebbero essere influenzate anche dall’IRPEF e dalle tasse regionali e comunali aggiuntive.

Se i debiti non sono stati completamente saldati con le rate di gennaio e febbraio 2024, le trattenute proseguiranno fino al completo pagamento.

Le somme conguagliate saranno indicate nella Certificazione Unica 2024. Prestazioni specifiche, come quelle per invalidità civile o assegni sociali, non subiscono trattenute fiscali per motivi particolari.

Calendario dei pagamenti delle Pensioni per chi utilizza Poste Italiane

I pensionati che ritirano la pensione in contanti presso le Poste Italiane seguiranno un calendario alfabetico che va dal 2 al 5 Aprile. È inoltre possibile prelevare contanti utilizzando le carte Postamat, Carta Libretto o Postepay Evolution dagli ATM Postamat, evitando la fila allo sportello.

Di seguito il calendario dei pagamenti:

  • dalla A alla C: 2 aprile;
  • dalla D alla K: 3 aprile;
  • dalla L alla P: 4 aprile;
  • dalla Q alla Z: 5 aprile