Il Tribunale di Terni ha emesso un’importante sentenza, l’ennesima, condannando il Ministero dell’Istruzione e del Merito al riconoscimento integrale del servizio pre-ruolo ai fini della ricostruzione di carriera per una collaboratrice scolastica.

Ricostruzione di Carriera: il Tar di Terni riconosce per interno il servizio pre ruolo

Il verdetto di cui sopra rappresenta l’ennesimo atto giurisprudenziale che riconosce senza ma e senza se uno dei diritti fondamentali dei lavoratori del settore della pubblica istruzione, segnando un passo importante verso la parità di trattamento tra i dipendenti a tempo determinato e indeterminato.

La soddisfazione della FLC CGIL Terni per la sentenza favorevole: ‘vale il principio di non discriminazione’

La FLC CGIL Terni ha espresso grande soddisfazione per l’esito favorevole della causa, patrocinata dall’avvocato Francesco Americo. L’accoglienza positiva del ricorso, presentato il 22 febbraio 2024, riflette l’impegno e la dedizione della FLC CGIL Terni nella tutela dei diritti dei lavoratori per quanto concerne il settore della conoscenza.

Il giudice del lavoro ha richiamato il principio di non discriminazione tra lavoratori a tempo determinato e quelli a tempo indeterminato, sancito dalla Direttiva Comunitaria 1999/70/CE. Grazie a questa sentenza, è stato riconosciuto non solo il servizio pre-ruolo per la collaboratrice scolastica in questione, ma anche l’aggiornamento della ricostruzione di carriera e degli scatti di anzianità.

Inoltre, il Ministero è stato condannato al pagamento delle differenze retributive non erogate in precedenza.

Allegato

Direttiva Comunitaria 1999/70/CE